Get Adobe Flash player

L’assoluta tutela della salute del paziente nonché degli operatori esposti, per connessione all’attività odontoiatrica, al pericolo di contagio o trasmissione microbica (infezioni crociate), obbliga alla costante applicazione di rigidi protocolli di decontaminazione e di scrupolosi ed elevati standard di STERILIZZAZIONE che, unitamente all’etica professionale del nostro personale e all’ausilio di prodotti, macchinari e test di controllo specifici, garantiscono ai pazienti del nostro Studio l’accesso alle cure in tutta tranquillità.

Al termine di ogni seduta, con assoluta meticolosità, prima di procedere alla successiva ( che vede protagonista un nuovo paziente ), vengono in sequenza eseguite ulteriori fondamentali manovre.

Le assistenti, utilizzando guanti di protezione spessi che garantiscono un’ottima barriera nel maneggiare strumenti appuntiti o da taglio, eliminano tutti i monouso e le varie pellicole in polietilene gettandole in un apposito contenitore per rifiuti speciali.

Eseguono inoltre, il ciclo di disinfezione dell’impianto d’aspirazione della poltrona e spruzzano una soluzione pronta all’uso a base di compositi di ammonio quaternario ed alcoli su tutte le superfici dell’area operativa lasciandole agire per alcuni minuti prima di ripulire tutto.

Gli strumenti non monouso e i dispositivi medici riutilizzabili seguono un preciso percorso dedicato, secondo un protocollo suddiviso in fasi specifiche:

  • DECONTAMINAZIONE Vengono posti dall’assistente in una vaschetta ed immersi in un liquido a base di glutaraldeide al 2% che appoggia nella stanza di sterilizzazione in un piano di lavoro definito “zona sporco”.
  • RISCIACQUO Questo avviene sotto forte getto di acqua corrente.
  • LAVAGGIO E’ un’operazione fatta a mano e con l’uso di una vasca ad ultrasuoni con un detergente, disinfettante sporicida a base di acido peracetico.
  • RISCIACQUO ED ASCIUGATURA In questa fase viene valutato anche lo stato dei ferri e il loro grado d’usura.
  • CONFEZIONAMENTO A questo punto gli strumenti odontoiatrici si trovano sul piano di lavoro definito “pulito”, pronti per essere imbustati, singolarmente o in kit, in buste per la sterilizzazione in carta/pellicola conforme agli standard internazionali. Questo confezionamento è indispensabile per mantenere i ferri sterili fino al momento del loro prossimo utilizzo sul paziente e quindi vengono imbustati, sigllati, datati e disposti in un autoclave dove saranno sottoposti a ciclo di sterilizzazione.
  • STERILIZZAZIONE Nello studio è presente un autoclave, in classe B, capace quindi di eseguire una perfetta sterilizzazione anche delle parti interne e non smontabili di tutti gli strumenti, compresi quelli meccanici come i manipoli e le turbine. Un aspetto da non trascurare è la rintracciabilità del lotto di sterilizzazione.

E' possibile verificare personalmente la "sterilità" di ogni strumento osservando l'indicatore colorato presente su ogni busta.

Con cadenza settimanale (Bowie Dick Test), mensile (Helix Test) e trimestrale (Prova biologica) vengono effettuati accurati test per garantire i processi di sterilizzazione come prescritto da linee guida e protocolli internazionali.